Storie, quelle vere quelle che si raccontano a tavola, in famiglia, fatte di persone in carne e ossa, sogni comuni di gente che del “ ce ‘ho fatta” ha creato il proprio motto e tutte queste storie oggi ci vengono raccontate come un libro fatto di piccoli capitoli che composti uno sull’altro creano BCC, banca di comunità. Noi. Noi, come Gianni Maddaloni socio della Banca di Credito Cooperativo di Napoli e titolare di una scuola di judo di Scampia che tramite il motto “ Ci Siamo!” partecipa alla nuova campagna di comunicazione della BCC.
Da qui è nato il messaggio lanciato “ Non inventiamo storie, ne abbiamo tante vere da raccontare” è cosi è nata la pagina della BCC ed è incredibilmente strabiliante quanto e quante storie di vita vissuta si intreccino tra di loro e quanto, infondo, possiamo riconoscerti, nei valori del nostro vicino.
E poi leggi di Tommaso e da come un bicchieri di vino possa avergli, un giorno, cambiato la vita.


Come una banale macchia di vino, possa avergli dato la passione e l’amore e il lavoro che ad oggi l’ha portato ad essere un design ed un artigiano eccellente, cliente BCC.  Tommaso ha scoperto “per caso” la colorazione naturale ed è cosi che ha brevettato e aperto l’azienda Pyel y Vino collaborando, ad oggi, con i migliori design e artigiani realizzando borse per  le quali c è una lista d’attesa anche di 4 mesi. Produce quasi 400 borse l’anno, pezzo unici di pelle lavorati a mano, esclusivi ed originali. Borse ecologiche e che durano nel tempo è il fulcro del lavoro di Tommaso che ricerca prodotti di qualità e una colorazione che non danneggia chi lo usa. Un prodotto buono, per l uomo e per l’ambiente. Da qui al futuro,tante e molte altre storie. E quanta vita, ancora.

Articolo Sponsorizzato
Il cellulare è parte integrante del mio lavoro oltre che della mia giornata ed è impensabile per me, essere OFF.
Sono sempre alla ricerca di un’ottima tariffa ed è questo il caso di 3 che, per chiunque volesse passare al nuovo operatore con la ricaricabile All-In 300 PAYBACK il costo al mese sarà di soli 5 euro invece che 10, per sempre (il numero di telefono non deve essere stato 3 nei 60 giorni precedenti ). Questa tariffà sarà possibile ed attiva solo se attiverai la tua cartaPAYBACK alla nuova SIM 3 entro 15 giorni, altrimenti il costo sarà di 10 euro.

Il piano tariffario comprende:

 • 300 minuti di chiamate (75 minuti a settimana)
• 300 SMS (75 SMS a settimana)
• 2 GB di traffico internet (500 MB a settimana)





Tutto quello che bisognerà fare, è abbinare la carta PAYBACK valida al numero 3 Italia entro e non oltre il 30 Giugno 2015. In questo modo, saranno automaticamente accreditati 2 punti ogni euro speso per ogni ricarica telefonica effettuata. Sarà possibile inoltre abbinare più utenze telefoniche 3 alla stessa carta PAYBACK e avere così modo di accumulare punti.


Il tutto potrà essere eseguito tramite app “ Area Clienti 3” o chiamando il numero gratuito 408522, oppure accedendo all’Area Clienti su tre.it.
E per gli appassionati di cinema c’è anche la carta Grande Cinema 3 grazie alla quale sarà possibile andare al cinema e vedere tutti i tuoi film preferiti!

Buzzoole


Quest'anno Amplifon compie 65 anni ed è sicuramente una delle aziende più conosciute in Italia che ha risolto ed affrontato uno dei problemi più angoscianti che possa capitare ad ogni essere umano: perdere uno dei cinque sensi, l'udito.
Come ci sentiremmo se non potessimo più ascoltare la voce dei nostri cari? Dei nostri stessi genitori, figli, amici o anche semplicemente la nostra canzone preferita?
Amplifon quest'anno compie gli anni e lancia una nuova campagna di sensibilizzazione http://bzle.eu/amplifon-1-au il cui video è condivisibile con familiari o conoscenti con problemi d'udito.
E' proprio attraverso quest'ultimo che l'essere umano assorbe, riceve informazioni, messaggi emotivi, stabilisce rapporti sociali ed è sempre l'udito un fondamentale strumento per il proprio sviluppo intellettuale. Se senti meglio, vivi meglio. Il controllo dell'udito è qualcosa a cui noi tutti dovremmo sottoporci e sottoporre i nostri cari, soprattutto le persone anziane.
Basta provarci è il leitmotiv http://bit.ly/1En4B6s di questa strepitosa campagna a favore del sentire meglio ( sarà possibile seguire la campagna anche tramite social con gli hashtag ufficiali #bastaprovarci ).
Perché non è facile avere un parente in famiglia con il quale non poter comunicare e crescere nel disagio di voler comunicare così tante cose che un foglio di carta ed una penna non corrono tanto veloci quanto potrebbero fare le parole e allora provarci, puoi sempre provare perché se c'è una soluzione bisogna afferrarla o quantomeno provarci.


https://www.youtube.com/watch?v=I0ocPB8wQng
Buzzoole

E sempre più spesso ti ritrovi a pensare al futuro. Com è la madre che ogni figlio vorrebbe?
Le cattivi abitudini sono dure a morire e per quanta strada c'è ancora da fare il tempo sembra essere, per fortuna, nostro alleato.
Che un giorno ci sarà qualcuno a cui dire che sono belle le cinque del mattino a guardare l'alba, ma per favore stai attento.
Sperando che un giorno non siano le mie paure, ma i ricordi di questi miei anni a parlare ed è questo che Ford Italia ci ricorda. Ricorda i genitori che ad aspettare i figli non si stancan mai, perché la benzina che muove il mondo è l'amore.
Quello che ti tiene sveglio fin quando non senti le chiavi all'interno della serratura, quello che ti strema e che ti rende protagonista della web series di Ford Italia dedicata ai papà che ha debuttato il 19 marzo in esclusiva su Corriere.it.
La serie,  ambientata nell'abitacolo di una Ford Kuga è composta da 9 episodi, e celebra con ironia il rapporto tra due generazioni alla ricerca costante di comprensione. Scenario insolito vissuto da un insolito punto di vista: quello dei genitori. Un sabato notte, due padri aspettano i figli all'esterno di una discoteca ed è qui che si svolge la serie ambientata nell'abitacolo di una Ford Kuga dove due padri s'interrogano sul proprio ruolo di genitori.
Saturday Night Fathers celebra con ironia il rapporto tra genitori e figli e il costante scontro generazionale. La web series realizzata dall'agenzia Blue Hive di Roma e dalla casa di produzione Bananas ( in esclusiva sul sito del Corriere della Sera ) rappresenta la ciliegina sulla torta in casa Ford Italia che, come sempre, ci stupisce in qualità e originalità.

https://youtu.be/CY87FANX3kc

e se pensate nell'immediato di provare un'esperienza simile qui è possibile trovare tutte le info sulla spaziosa ed elegante Ford Kuga  http://www.ford.it/Auto/Kuga







Buzzoole

Se avete amato l'Italiano Medio, non potete perdervi la web serie di Infinity affidata a Maccio Capatonda. Con duecentomila visualizzazioni in una settimana il primo capitolo ha raggiunto quota 127mila su Facebook ( pagina Infinititv ) e 71 mila su Youtube ( http://bit.ly/1D6vomI ) . La seconda puntata è stata lanciata il 3 aprile a cui seguiranno altre otto ciascuna della durata di tre minuti e più. BoB Torrent racconta le vicende dell'omonimo protagonista, megalomane e perfido, con una carriera cinematografica fallimentare all'attivo che decide di vendicarsi divenendo il re della pirateria online. Bob Torrent incarna il mondo dello streaming tradizionale se non le nostre giornate tipiche quando carichi e sicuri d'aver trovato l'episodio della nostra serie televisiva preferita o l'ultimo film uscito al cinema, ci ritroviamo un filmato sottotitolato in giapponese o peggio ancora un film privato del finale. E' una fiction che parla di pirateria online, uno sfottò bonario contro chi scarica con un Maccio Capatonda nei panni del cattivo.... e chi, tra di noi, sa che potrebbe cadere facilmente vittima di Bob Torrent?! 
Se - pazzi - non avete ancora avuto il piacere d'assistere ai primi due episodi qui potete trovare tutte le puntate http://bit.ly/1dGQXHN e grazie alla promozione dedicata è possibile usufruire di 15 giorni di prova ad  1€ per il primo mese di visione.










Si dice che l'Italia sia un popolo di scrittori e un ancor meno attento lettore, ma tutta l'attenzione che vedo riposta, giorno dopo giorno, verso i media mi pone al centro di un grande quesito: e se avessimo in sostanza davvero qualcosa da dire? dalla più spietata opinione sull'ultima treshiata televisiva ad una meno severa recensione.
Che in questo calderone di idee e di stati postati ognuno abbia da dire la propria potremmo chiamarla "evoluzione della specie 2.0" e, come quando spesso accade, agenzie danno la possibilità  a queste voci dell'influenza di dire cosa pensano la rete non può che buZZare ed esplodere. 



Questo è il caso di una di loro Buzzoole la prima piattaforma di Influence Engine Optimization
E' possibile utilizzare la piattaforma di Buzzoole tramite i propri profili social - facebook e twitter - e non sarà necessario richiedere quindi un iscrizione, ma effettuare un normale login. Nulla verrà postato sui nostri profili e la piattaforma ci permetterà di, una volta all'interno, scoprire numerose campagne e tool interessanti pronti ad incrementare i nostri social.
A seconda dei requisiti campagne potremmo inoltre, essere invitati a partecipare alle campagne scrivendo post sui social o articoli sui blog e riceveremo ogni volta da 30 a 70 e più crediti. Raggiunto il numero minimo di crediti per la conversione ( 50 ) sarà possibile convertirli in buoni Amazon. 
Sarà possibile tramite questo link http://buzzoole.com/guadagna-online loggarti tramite uno dei tuoi social a scelta e ricevere subito 30 Buzzoole credits equivalenti a circa 10 euro.
Giovani start-up, con giovani talenti. Giovani start-up che fermentano al sud. 

Buzzoole ci piace anche per questo.








Buzzoole