Peppermind

Happiness is a journey, not a destination.

Powered by Blogger.
Latest Posts


Sembra quasi un attimo, ma il primo libro è già terminato e ti ritrovi tra le mani il secondo. 
Una trilogia che non avresti mai pensato di leggere tanto avevi sbeffeggiato il tutto con le amiche. 
L'amore è un'altra cosa. Che c'entra il sesso. Quella roba là. Poi l'ossessione di un'amica e dell'altra. Il continuo parlarne ed infine la curiosità. Morbosa. Il pensiero è nato quasi spontaneo, che sarà mai? 
Quantomeno concediamogli una chance. Quante volte l'avremo detto. Una cena, quell'appuntamento, una birra. #50sfumature e sono cominciate delle serate tutte per te. 
Sere che son diventate mattine con Christian Grey ed Anastasia Steele ed un pensiero che ritornava perenne al libro e poi al successivo.

Imminente l'uscita del film, il 14 Febbraio nelle sale. Scelta mirata quella dell'organizzazione di concentrare l'uscita della pellicola nel giorno degli innamorati. Il libro di "Cinquanta sfumature" dalla sua uscita, è stato tradotto in 51 lingue in tutto il mondo e ad oggi, ha venduto oltre 100 milioni di libri e e-book, diventando da subito una delle serie più acquistate di sempre. Possiamo solo immaginare l'ansia e l'attesa che ruota intorno al film. Il popoloso mondo del web reclama a grande voce la pellicola e interagisce nell'attesa utilizzando agli hashtag #50sfumature e #NonMordertiIlLabbro. 
Grande attesa ruota, dunque e aspettativa per una delle pellicole più attese di questo 2015.
Christian ed Anastasia condivideranno la serata degli innamorati cercando di mantenere alte le aspettative di milioni di fan. Sarà questo il momento di utilizzare i famosi hashtag e farsi sentire a gran voce dal popolo del web? 

Qui il trailer del film:




Articolo Sponsorizzato


Alcuni genitori parlano per la prima volta di come nascono i bambini ai loro figli.

AMORE!


#LATEORIADELTUTTO 

“La teoria del tutto” è la storia straordinaria ed edificante di una delle più eccelse menti viventi del mondo, il famoso astrofisico Stephen Hawking, e di due persone che resistono alle più grandi difficoltà attraverso l’amore. Il film, tratto dal memoir Travelling to Infinity: My Life with Stephen, di Jane Hawking, è diretto dal premio Oscar James Marsh (Man on Wire – Un uomo tra le torri).
Nel 1963, da studente di cosmologia della leggendaria università inglese Cambridge, Stephen (interpretato da Eddie Redmayne di Les Misérables) sta facendo grandi passi ed è determinato a trovare una “spiegazione semplice ed eloquente” per l’universo. Anche il suo mondo privato si schiude quando si innamora perdutamente di una studentessa di lettere della stessa Cambridge, Jane Wilde (Felicity Jones di The Invisible Woman). Ma, all’età di 21 anni, questo giovane uomo sano e dinamico riceve una diagnosi che gli cambia la vita: la malattia del motoneurone attaccherà i suoi arti e le sue capacità, lasciandolo con
una limitata capacità di linguaggio e di movimento e con circa due anni di vita da vivere.
L’amore di Jane, il suo combattivo supporto e la sua determinazione sono incrollabili – e i due si sposano. Con la sua nuova moglie che lotta instancabilmente al suo fianco, Stephen si rifiuta di accettare la sua diagnosi. Jane lo incoraggia a finire il suo dottorato, che include la sua teoria iniziale sulla creazione dell’universo. La coppia mette su famiglia e con il suo dottorato da poco guadagnato e accolto con grande gioia, Stephen si imbarca nel suo lavoro scientifico più ambizioso, lo studio della cosa di cui possiede meno: il tempo. Mentre il suo corpo affronta limitazioni sempre più grandi, la sua mente continua a esplorare i limiti estremi della fisica teorica.
Insieme, lui e Jane sfidano l’impossibile, aprendo nuovi territori nel campo della medicina e della scienza, e realizzando più di quello che avrebbero mai sognato di realizzare. 







Donna al volante, pericolo costante” recita un vecchio detto, e così sarebbe qualora io vi consigliassi di scattarvi un selfie mentre guidate una Nissan Micra Freddy, ma non è così! Vi sto consigliando, invece, un CONTEST, indetto dalla NISSAN, casa automobilistica giapponese che, in collaborazione con la famosa marca di abbigliamento sportivo FREDDY, ha creato questa automobile decisamente adatta a NOI DONNE!!
La scadenza del concorso è prevista per il 21 dicembre 2014: per tutta la durata del concorso, ogni settimana verranno premiati i 5 utenti più votati, con dei kit Nissan Micra Freddy. Dopo questa prima fase, ci si occuperà del vincitore assoluto, che sarà scelto fra i 20 utenti più votati nell’arco delle quattro settimane, che si aggiudicherà uno splendido “esemplare” della nuova NISSAN MICRA FREDDY.
Le modalità di partecipare al concorso, sono sicura, non vi dispiaceranno:
  • Scattatevi un SELFIE (non mentre guidate)
  • Scattatevi un secondo, terzo, quarto, quinto selfie (scherzo, lo dico perché io non mi accontento mai del primo)
  • Registratevi sul sito micrafreddy.nissan.it
  • Selezionate la cover magazine con la quale partecipare al concorso (null’altro che la “prima pagina” di un giornale nella quale inserire il vostro selfie)
  • Caricate il selfie
  • Aggiungete un piccolo testo, qualche frase che arricchirà l’immagine
  • Condividete il tutto su facebook o twitter et voila, you are in!
Veniamo alla macchina in palio: la Micra, ad esser sincera, la associo a mio nonno e ai viaggi un po’ disperati di quando portava i nipoti in montagna pur avendo evidenti problemi alla vista. Quelli, però, sono tempi ormai lontani: oggi la Micra è diventata decisamente cool. L’azienda, cercando di rivolgersi anche a differenti target di mercato (io mi identifico con “donne che non sanno parcheggiare”) come quello “femminile” ( gli uomini, ormai, sono decisamente out), ha realizzato quest’auto in collaborazione con una marca, la FREDDY, dal tono sportivo (chi non aveva una tuta FREDDY nell’ora di educazione fisica alle medie?) ed il prodotto finale è incredibilmente glam: specchietti personalizzati Freddy Dansyng, interni con contrasto fra la consolle con climatizzatore automatico nero lucido e le bocchette anteriori laterali bianco lucido, speciali tappetini luxury con profilo bianco e cover poggiatesta centrale posteriore personalizzato FREDDY DANSYNG. Completa il tutto il colore della macchina: bianco perla o nero zaffiro.
Cosa aspettate? Prendete il vostro smartphone, scegliete un bel paesaggio di sfondo, lavatevi bene i denti per rendere il vostro sorriso degno di selfie (oppure indossate il rossetto, se appartenete alla categoria “bocca a papera”), e click! Partecipare ad un concorso non è mai stato così semplice e divertente!! Good luck ladies!!

Pare che Il must del natale sia girare come una trottola impazzita tra le strade della città in cerca di regali che possano rispecchiare i gusti e i caratteri delle persone che amiamo. 

Che lo spirito sia questo poi, pensare intensamente alle persone a noi care? Cercare e pensare, pensare e cercare qualcosa che lascia a bocca aperta. E allora andiamo alla ricerca di posti particolari dove trovare scovare regali speciali, per persone altrettanto spettacolari. Così si incontrano posti come l’Artigiano in Fiera evento nato nel 1996 per promuovere i prodotti dell’artigianato italiano europeo e di tutto il mondo. Proprio quest’anno la fiera giungerà alla sua XIX edizione grazie a quest’evento che richiama ogni anno un vasto pubblico non solo di artigiani, ma anche di appassionati del settore e non. Un grande evento culturale e non quindi che da 19 anni si è dimostrato essere la più grande fiera d’artigianato al mondo. Grazie inoltre a Artimondo, la piattaforma e-commerce nata il 30 novembre 2013, ad oggi tutti gli artigiani hanno modo di vendere i proprio prodotti tutto l’anno. Fantastico quindi, poter dare un’occhiata comodamente seduti dal divano di casa propria :D L’e-commerce è la nuova frontiera anche per i regali di natale per chi, come me, non ha così tanta voglia di girare tra i negozi nelle poche ore libere. Shop online e via.

Che poi, una splendida idea, è la mega wish lista fatta pensando per i nostri cari che bisogna dirlo… quanti beccano alla prima i regali? Un piccolo suggerimento non ha mai fatto male a nessuno per cui et voilà Grazie alla facebook app di Artimondo https://www.facebook.com/ArtimondoItalia/app_647445458701381 è possibile creare una wish list natalizia con ciò che più ci piace e condividerla con i nostri amici! Niente di più carino e, oltretutto simpatico per chi non ha voglia di impazzire durante le feste!

Inoltre per tutti coloro che utilizzeranno l’applicazione dal 17 novembre al 12 dicembre ci sarà la possibilità di vincere voucher da utilizzare per comprare su Artimondo: in palio un buono sconto da 500 euro, due da 250 euro e dieci da 50 euro. Non male!






Articolo Sponsorizzato
Con il tempo le bugie diventeranno la vostra nuova realtà.





Che se tornassi indietro. Che se. Se.
Studiare moda. Sogno di ogni piccola donna. Con i corsi dello IED è come sentirsi Cenerentola con una mezzanotte che non scocca mai. 
Che quando ti chiedono “ cosa vorresti fare da grande “ sei ancora troppo piccola per decidere. Dovrebbero chiedertelo da grande. Allora sapresti. 
Il corso dello IED è una di quelle cose che farei. 
FASHION STYLIST ma anche FASHION COMMUNICATION e FASHION EDITOR
Un’offerta formativa da far invidia e altrettante specializzazioni con cui poter terminare la tua formazione. IED che ha sedi in Italia ma altrettante in tutta europa. Offre il percorso di studi anche in lingua inglese, che lo sappiamo, ad oggi è fondamentale. 
Guardando i corsi di moda, 4  oggi approfondiremo il mio preferito ☺ 
•    
FASHION DESIGN, ma anche SHOES AND ACCESORIES
FASHION STYLIST ma anche FASHION COMMUNICATION E FASHION EDITOR
DESIGN DEL GIOIELLO, e dell’accessorio
FASHION MARKETING la parte strategica della creatività

Che se… parliamo di:
FASHION STYLIST ma anche FASHION COMMUNICATION e FASHION EDITOR
Il fashion Stylist è un comunicatore, non molto differente forse dal mio lavoro attuale. Si occupa di progettare l’identità visiva di un fashion brand, di un fashion magazine o di eventi di settore, curandone l’atmosfera e lo stile Nel concreto, il Fashion Stylist è il professionista che, grazie a una conoscenza della moda, si occupa di “progettare immagini” per servizi fotografici, video, fashion film, eventi, sfilate, prodotti editoriali, in relazione al tipo di comunicazione che si desidera realizzare, scegliendone il mood e lavorando a stretto contatto con direttori creativi, art director, fotografi.  Le blogger aspirano ad esserlo. 
Creare, captare e interpretare le nuove tendenze: questo è il compito di un fashion stylist. 
Che, il  must dove far lezione, diventa la strada.  Affascinante centro multietnico dove prendere ispirazione. Terminato il corso ci sono poi le specializzazioni ed anche qui IED non scherza. Abbiamo Fashion Communication e/o Fashion Editor. Insomma anche qui, per maggiori info, potete visitare le pagine dedicate

MILANO http://www.ied.it/milano/scuola-moda/corsi-triennali/fashion-communication/MBA2162I
ROMA http://www.ied.it/roma/scuola-moda/corsi-triennali/fashion-editor/MBB1753I

Fatemi sapere cosa ne pensate ☺

Kizzzzz

Articolo Sponsorizzato