lunedì 19 novembre 2012

Ascoltatela, la passione.


Una città che ti strazia il cuore e ti lascia respirare solo quando stanca, decidi di farle entrare, le storie.
Quelle che bussano affannosamente tra i vicoli dei quartieri. 
Quelle scritte in una rumorosa città.
Quelle che hanno ancora la voglia di farsi ascoltare per chi come noi, ha voglia di sentirle.
Vi regalo un pezzo della mia bella Napoli. 


...ma la passione è nell'ultima storia che ascolterete. Vi si parla di un nobile signore, appartenente ad uno dei primi Seggi della nostra città, che s'innamorò perdutamente di una bellissima fanciulla, di casa nemica. Era un cavaliere di carattere focoso e ribelle, pronto al risentimento e all'ira. Pure, per ottenere la donna che amava, sarebbe diventato umile come un poverello a cui manca il pane.
L'amore dei due giovani, anzichè diminuire e lenire le collere di parte, valse a rinfocarle. Per preghiere ed intercessioni che venissero fatte la famiglia Capri non volle acconsentire al matrimonio. Anzi per trovar rimedio all'amore dei due, fu deciso di imbarcare la fanciulla sopra una feluca e mandarla in estranea contrada.
Essa che si sentiva strappar l'anima, allontanandosi dal suo bene, come fu fuori al porto. inginocchiatasi e pronunziata una breve preghiera si lanciò nelle onde, donde uscì isola azzurra e verdeggiante.
Non si chetava l'amore nel core del nobile Vesuvio e la collera ribolliva in corpo quando seppe della novella crudele, cominciò a gettar caldi sospiri e lacrime di fuoco, segno della intensa passione che lo agitava e tanto si gonfiò che divenne un monte nelle cui viscere arde un fuoco eterno d'amore.
Cosi egli è dirimpetto alla sua bella Capri e non può raggiungerla e freme d'amore e lampeggia e s'incorna di fumo e fuoco, trabocca in lava corruscate... "





Love, 
Kami

7 commenti:

  1. ho letto tutto d'un fiato! stupende le immagini ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. son contenta ti sia piaciuta :)

      Elimina
  2. Ti capisco, io vivo lontana ma la amo da morire.
    E in questi giorni che vi sono solo a 40 km non vedo l'ora di riabbracciarla.
    D.

    RispondiElimina
  3. Le immagini sono molto evocative! Io di Napoli ho percorso solo in taxi il tratto dalla stazione dei treni al molo dove partivano i traghetti per Ischia: devo assolutamente venire a visitarla per bene ;)))

    http://www.lostinunderwear.blogspot.it/2012/11/profumo-di-nero.html#comment-form

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è una città vissuta nel bene e nel male all'estremo. E' portata all'estremo ma t assicuro che culturalmente è una delle piu belle città italiane :) T'incanta.

      Elimina
  4. Napoli... Nell'ultimo periodo è il mio sogno. O meglio, spieghiamo bene le cose. Il mio sogno è e sempre sarà Londra, ma a Napoli c'è una delle mie migliori amiche e io abito veramente veramente lontana da lei. Quindi a volte mi viene davvero voglia di mollare tutto e andare da lei, in quella meravigliosa città... Poi torno alla realtà e capisco che non posso fare niente.

    RispondiElimina