mercoledì 10 aprile 2013

Invictus


Come un libro da leggere compaiono nuove scritte sulla mia pelle. E' tempo di scrivere, cercare le parole giuste. Capirsi. Sognare. Darsi tempo. Vivere il nostro momento. Girare tutte le pagine, non saltarne nessuna. Un giorno quando sarò abbastanza stanza da fermarmi, rileggerò tutta la mia vita. Come un piccolo appunto. Tante storie, tutte unite fra di loro. Io. 

Invictus 

Dal profondo della notte che mi avvolge

buia come il pozzo più profondo che va da un polo all'altro,
ringrazio qualunque dio esista
per l'indomabile anima mia.



Nella feroce morsa delle circostanze
non mi sono tirato indietro né ho gridato per l'angoscia.
Sotto i colpi d'ascia della sorte
il mio capo è sanguinante, ma indomito.



Oltre questo luogo di collera e lacrime
incombe solo l'Orrore delle ombre
eppure la minaccia degli anni
mi trova, e mi troverà, senza paura.



Non importa quanto sia stretta la porta,
quanto piena di castighi la vita.
Io sono il padrone del mio destino:
io sono il capitano della mia anima.


.

Scusate l'assenza, rimedierò. 

ON AIR :
Clarence Frogman Henry "Ain't got no home"


Love,
Kami

6 commenti:

  1. belle le parole e l immagine ;) buon mercoledì ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, buon mercoledi anche a te!!!!!

      Elimina
  2. Bellissime parole...capitano dell'anima....quella non potra' mai nessuno comandarla al di fuori di noi stessi!

    RispondiElimina
  3. che belle parole...ma soprattutto bellissima la foto...
    kiss e buona giornata
    vendy

    NEWS ON MY BLOG:
    follow me on:
    the simple life of rich people blog

    RispondiElimina
  4. La foto mi piace un sacco e le parole sono vere, belle e profonde!

    Buon weekend, Elly
    The Spotted Cherry Pie Blog | Twitter | Instagram

    RispondiElimina
  5. Ciao! C'è un premio per te sul mio blog!
    se ti va di passare!! Bacioni e Buona serata :*

    RispondiElimina